X-Factor 2017 un’edizione da ricordare.

Si è appena conclusa l’undicesima edizione di X-Factor, il talent show targato Sky che anno dopo anno sforna cantanti sempre più bravi.

L’edizione di quest’anno piena di colpi di scena era iniziata con tante novità, il ritorno dell’irriverente discografica Mara Maionchi, che lascia così il programma spinoff: Strafactor, e l’ingresso della cantante italiana Levante, che pur non avendo consegnato alla finale nessun suo concorrente si è rivelata un’artista con grandi conoscenze e molto preparata nel suo nuovo ruolo di giudice.

La finale, alla quale hanno avuto accesso i Maneskin con giudice Manuel Agnelli degli Afterhours, Samuel Storm per Fedez, Enrico Nigiotti e Lorenzo Licitra concorrenti della Maionchi, è iniziata col botto, aperta dalla presenza dell’ospite internazionale James Arthur che ha cantato accompagnato da tutti e quattro i finalisti, per non parlare della chiusura con una magnifica esibizione di Ed Sheeran.

Dopo la prima esibizione e l’uscita annunciata del concorrente di Fedez, le situazioni hanno preso una piega inaspettata, almeno per noi.

Per il secondo scontro infatti Licitra spacca tutto con un medley da pelle d’oca e conquista cosi la superfinalissima contro i Maneskin.

Le sorti sembravano a quel punto segnate, i Maneskin che avevano poche ore prima vinto il disco d’oro con l’inedito Chosen, sembravano i preferiti del forum e dei social, ma si sa, mai dare nulla per scontato.

L’undicesima edizione si è cosi conclusa così con l’inattesa vittoria del tenore Lorenzo Licitra, ora tenore pop, come l’ha definito il suo mentore Mara Maionchi. Ha vinto la sua voce potente e limpida che fuori dal talent con il duro lavoro ci auguriamo riuscirà a trovare un posto nel mercato italiano e anche internazionale.

Noi di Radio Calibro che eravamo sostenitori sin dalle prime puntate dei Maneskin siamo rimasti sbigottiti del loro secondo posto, facciamo quindi a loro, ma anche a Nigiotti e Storm un grande in bocca al lupo.

Massimiliano Tofone