San Bernardino tra storia e degrado

Sabato 13 aprile la sala delle adunanze di Palazzo Roberteschi ha ospitato la conferenza a cura della Biblioteca dell’Ente Ottava Medievale dal titolo: “San Bernardino tra storia e degrado”.

La numerosa platea, che già dalle 17 gremiva la sala, è stata magistralmente condotta in un viaggio virtuale dal Dott. Ruiz, che con il suo bell’accento francese, ha narrato la storia del convento di San Bernardino e della chiesa omonima.

Nella seconda parte della conferenza il Dott. Zuppante ha mostrato varie immagini dei dipinti che ornano, o meglio ornavano in un passato glorioso, il chiostro del convento.

Le immagini del passato accostate a quelle del presente hanno suscitato nella platea molti sussulti e un’infinita pietà.

Molti dipinti, seppur non di grande valore pittorico, ma di sicuro valore storico, sono ormai diventati solo un mucchietto di polvere a terra.

Al termine della conferenza, con la gradita presenza del sindaco Giuliani, vi è stato un proficuo, almeno si spera, ma le premesse ci sono tutte e anche la disponibilità, scambio dialettico.

Le idee che sono emerse a favore dello stabile sono state molte. Ortani, guardiamo fiduciosi al colle che da secoli ci sorveglia con attenzione, e speriamo che le parole, parafrasando un miracolo del Signore, si tramutino in fatti concreti. 

Nadia Proietti