Le Basi del metodo Montessori

“Aiutami a fare da me”

“Il bambino non è semplicemente un animaletto da nutrire. Egli è fin dalla nascita una creatura che ha un anima e se dobbiamo curarci del suo bene non basta accontentarne i bisogni materiali: bisogna aprirgli la via per lo sviluppo spirituale. Bisogna fin dal primo giorno, rispettare i moti del suo animo e saperli assecondare.”  M. Montessori.

Le Basi del metodo Montessori

Le parole della nostra musa ispiratrice ci portano dritti dritti al cuore di questa prima puntata di “Giocando si impara”.

Infatti il bambino già da appena nato è un essere assolutamente presente e ricettivo e proprio per questo necessita, per svilupparsi in maniera armoniosa, di un ambiente adeguato e rispettoso delle sue necessità evolutive.

È proprio attraverso il muoversi, il fare, lo scoprire e lo sperimentare in prima persona, che il bambino inizia a costruire i propri apprendimenti e la propria personalità.

Squisitamente unica e irripetibile!!

Le Basi del metodo Montessori

Il metodo Montessori sostiene lo sviluppo del bambino aiutandolo a fare da sé, promuovendo dunque la sua autonomia e la sua indipendenza.

Il ruolo dell’adulto, genitore od educatore che sia, è dunque quello di predisporre un ambiente adatto al bambino, mettendolo in condizione di fare esperienze in prima persona, senza l’intervento di un adulto che “insegni”.

Un adulto che aiuti ad “imparare ad imparare”, con cura e amorevolezza!

Il bambino fino ai 6 anni di età possiede una mente speciale, definita MENTE ASSORBENTE, che gli consente di apprendere velocemente e senza sforzo tutto ciò che lo circonda, semplicemente vivendo.

L’ambiente adatto alla sua crescita, che possiamo ricreare facilmente anche in casa, ha determinate caratteristiche, che andremo conoscendo nel dettaglio nel corso delle prossime puntate.

Per ora ci sottolineiamo le caratteristiche di base.

L’ambiente deve essere:

  • a misura di bambino e proporzionato rispetto alle sue forze;
  • ordinato e pulito;
  • semplice e limitato;
  • invitante e attraente;
  • sicuro e protettivo;
  • denunciatore dell’errore;
  • arredi e materiali di colori tenui

Per scoprirne di più e vi siete persi la prima puntata puoi riascoltarla nostro canale YouTube.

Se invece vuoi sentire le prossime collegati alla pagina www.radiocalibro.it