LA GRANDE OPERA LIRICA E SINFONICA AL TEATRO DELL’UNIONE DI VITERBO – 6 APPUNTAMENTI DA FEBBRAIO 2019

La grande opera lirica e sinfonica

Il 2019 si aprirà con un’importante novità per la città di Viterbo: la grande opera lirica e sinfonica torna ad arricchire la stagione di prosa e danza del meraviglioso Teatro dell’Unione, promossa dal Comune di Viterbo, in collaborazione con ATCLAssociazione Teatrale fra i Comuni del Lazio e Mythos Opera Festival, progetto coordinato artisticamente dal tenore viterbese Roberto Cresca e con la supervisione e sovrintendenza del pianista italiano Gianfranco Pappalardo Fiumara.

La stagione di opera e concerti si inaugurerà con un omaggio al cigno di Pesaro, Gioacchino Rossini, del quale ricorrono i 150 anni dalla nascita, ed il suo capolavoro: Il Barbiere di Siviglia. L’opera andrà in scena il 28 febbraio 2019, giovedì grasso, riprendendo anche l’antica tradizione degli spettacoli di carnevale, con una nuova produzione pensata appositamente per il Teatro dell’Unione.

Si proseguirà poi il 15 marzo 2019 con Le destin de Carmen un riadattamento di Carmen di Georges Bizet ad opera del direttore artistico del progetto Roberto Cresca, giovane tenore della Tuscia che vestirà anche i panni del protagonista Don Josè.

Il 24 marzo 2019 il primo concerto lirico-sinfonico Il barocco nel melodramma: un vero e proprio viaggio nella storia dell’opera dalla sua nascita fino al periodo in cui i castrati erano i divi indiscussi del teatro. Il concerto prevederà la presenza di un’orchestra barocca, con strumenti originali dell’epoca, e cantanti di fama internazionale provenienti da tutto il mondo.

La grande opera lirica e sinfonica

A seguire il 31 marzo 2019 una serata dedicata al pianoforte: Due pianisti ed un pianoforte a confronto con interpreti d’eccezione: Gianfranco Pappalardo Fiumara, oltre che pianista di fama anche sovrintendente del Mythos Opera Festival, e Roberto Carnevale.

Ultimo titolo in programma sarà il 13 aprile 2019 La Traviata di Giuseppe Verdi. L’opera lirica per antonomasia, la più rappresentata e famosa al mondo, sarà l’ultimo allestimento completo prima di chiudere definitivamente il 21 aprile 2019 con il concerto di Pasqua dedicato ad un genio indiscusso: Wolfgang Amadeus Mozart.

Insieme alla stagione sopra descritta, la direzione artistica del progetto ha deciso di aprire le prove generali alle scuole del viterbese per poter avvicinare le giovani generazioni alla grande musica e all’opera lirica. Grandi novità quindi per l’anno che sta per cominciare: non resta che tornare finalmente a rivivere le grandi passioni della musica nel gioiello cittadino che è il Teatro dell’Unione di Viterbo.

Ecco tutta la Stagione della Grande Opera Lirica e Sinfonica

Giovedì 28 Febbraio ore 20:45
IL BARBIERE DI SIVIGLIA

di G. Rossini
Regia PIPPO FRANCO

Orchestra EtruriaEnsamble diretta dal Mº Stefano Romani Coro Il Contrappunto Solisti del Mythos Opera Festival. A seguito della ricorrenza dei 150 anni della morte del genio pesarese Gioacchino Rossini, celebrata in tutto il mondo, torna a Viterbo uno dei capolavori assoluti del genere buffo nell’opera lirica: IL BARBIERE DI SIVIGLIA. Una produzione tutta nuova firmata da Pippo Franco, artista poliedrico e grande esperto di melodramma, affidata alla bacchetta del Mº Stefano Romani che dirigerà l’orchestra EtruriaEnsamble ed i solisti del Mythos Opera Festival. Le astuzie del Barbiere Figaro, portate in scena prima da Beaumarchais e consacrate in musica da Rossini, condurranno il Conte d’Almaviva a conquistare la mano della bella Rosina lasciando di stucco il povero tutore Don Bartolo tra gag e momenti esilaranti ancora attualissimi a distanza di due secoli. Un’apertura di stagione frizzante per festeggiare il ritorno della grande opera lirica in quel gioiello viterbese che è il Teatro dell’Unione.

Venerdì 15 Marzo ore 20:45
Le destin de CARMEN
da G. Bizet

adattamento dall’opera-comique di Georges Bizet Regia ROBERTO CRESCA
orchestra EtruriaEnsamble
Solisti e direttore del Mythos Opera Festival

La storia della zingara Carmen e del suo destino di amore e morte. La consapevolezza di una donna che non ha paura di affrontare le situazioni ed è capace di prendere decisioni forti a tutti i costi, in nome di quanto ha di più caro al mondo: la libertà. Una storia di femminicidio, tra i primi esempi nell’opera lirica, per far riflettere e sensibilizzare su un tema che continua ad affliggere la società contemporanea.

Giovedì 13 Aprile ore 20:45
LA TRAVIATA
di G. Verdi

Regia di MASSIMO BONELLI
Coro Il Contrappunto
Orchestra EtruriaEnsamble

diretta dal Mº FABRIZIO BASTIANINI

Solisti del Mythos Opera Festival

La signora delle camelie di Alexandre Dumas figlio ha ispirato l’opera lirica più rappresentata al mondo: La Traviata. La cortigiana più desiderata di Parigi, Violetta Valery, colei che aveva fatto spendere per dei mazzi di fiori somme di denaro capaci di far vivere nell’agiatezza un’intera famiglia, scopre per la prima volta l’amore e lascia tutto per seguire il suo cuore e, con esso, Alfredo. Ma il sogno d’amore viene ben presto spezzato da l’uomo implacabile Giorgio Germont che le impone di lasciare il figlio in quanto la loro relazione è troppo scandalosa per i bigotti e benpensanti provenzali e rischia di mandare a monte il matrimonio della sorella di Alfredo. Una produzione del Mythos Opera Festival che ha riscosso grandissimo successo la scorsa estate al Teatro Antico di Taormina e riproposta per la prima volta, in esclusiva, al Teatro dell’Unione di Viterbo.

STAGIONE DI CONCERTI

Domenica 24 Marzo ore 18:00
IL BAROCCO NEL MELODRAMMA

Un viaggio meraviglioso dalla nascita allo splendore dell’opera.

A cura del prof. MASSIMO BONELLI – Direttore d’orchestra FABRIZIO BASTIANINI
Orchestra Furiosi Affetti con strumenti originali dell’epoca e cantanti di fama internazionale come
Maria Dragoni, Sofía Mitropoulos, Armando Pucklavec, Elena Kanakis

Un excursus per immergersi nel tempo degli sfarzi settecenteschi. Firenze, Roma, Venezia e Napoli furono le città più importanti per la musica durante il periodo Barocco. Il melodramma nasce a Firenze nel 1599 grazie ad un gruppo di intellettuali , la cosiddetta Camerata Fiorentina, che si riuniva presso la dimora del conte De Bardi. Si era soliti raccontare gesta di eroi, miti, leggende con il recitar cantando. L’orchestra Furiosi Affetti, con strumenti originali dell’epoca, accompagnerà grandi solisti del panorama lirico internazionale per rivivere la nascita e lo splendore del melodramma.

Domenica 31 Marzo ore 18:00

DUE PIANISTI ED UN PIANOFORTE A CONFRONTO
ROBERTO CARNEVALE e GIANFRANCO PAPPALARDO FIUMARA

Un unico strumento e due musicisti che lo affrontano in modo personale. Aneddoti, storielle
condite da simpatiche leggende, il tutto con soavi interpretazioni di Bach, Mozart, Beethoven,
Chopin e Liszt.

Domenica 21 Aprile ore 18:00
CONCERTO DI PASQUA

Pianista ANDREA BACCHETTI ed il fenomeno Amadeus: da Mozart a Salieri
Musiche di Antonio Salieri e W.A. Mozart

In un confronto storico musicale tra due grandi geni dell’opera Mozart e Salieri, dipinti quali avversari da Puskin, avvolti da una terribile leggenda circa l’avvelenamento del divin Salisburghese, il pianista Andrea Bacchetti, a tutti noto quale pianista del Chiambretti Night, esecutore fulgido dei classici, ci regalerà un excursus tra i due compositori. E … ci riserverà simpatiche sorprese.

Biglietti per La grande opera lirica e sinfonica

ABBONAMENTI a 6 spettacoli (vendita dal 20 dicembre) per La grande opera lirica e sinfonica.

Platea e Palco centrale 1 fila I ORDINE euro 200,00 euro 185,00 (ridotto)
Palco Centrale 2 Fila I ORDINE euro 180,00 euro 165,00 (ridotto)
Palco Centrale 1 fila II, III e IV ORDINE euro 160,00 euro 145,00 (ridotto)
Palco Centrale 2 fila II, III e IV ORDINE euro 140,00 euro 125,00 (ridotto)
Palco Laterale 1 Fila TUTTI GLI ORDINI euro 120,00 euro 110,00 (ridotto)
Palco Laterale 2 Fila TUTTI GLI ORDINI euro 100,00 euro 90,00 (ridotto)
Palco Lateralissimo TUTTI GLI ORDINI euro 80,00 euro 70,00 (ridotto)