L’embrione spirituale

“La nuova educazione non consiste solo nel preparare un ambiente adatto al bambino e nel riconoscere, in generale, che egli ama il lavoro e l’ordine per sé stessi; è necessario osservarlo, per riconoscere le manifestazioni del suo spirito, che sta sbocciando.” M. Montessori.

Nella scorsa puntata abbiamo iniziato a scoprire le caratteristiche dell’AMBIENTE, considerandolo come vero MAESTRO ed EDUCATORE del bambino; ma come fare a proporre gli stimoli giusti man mano che il neonato cresce?

L'embrione ormonale
Giocando si impara – L’embrione ormonale

La parola chiave è contenuta nelle sagge parole della nostra musa….OSSERVARE.

Il bambino, infatti, ci consente di conoscerlo nelle sue specificità e di notare i cambiamenti dei suoi bisogni ed interessi nel corso del tempo.

Quindi, dedichiamoci fin dal primo giorno all’osservazione del bambino tenendo a mente anche le principali tappe di sviluppo psicomotorio che caratterizzano sopratutto il primo anno di vita.

In questo periodo la conoscenza del mondo avviene tramite l’utilizzo dei cinque sensi e attraverso il movimento; i primi passi sono preceduti da alcuni passaggi fissi: dallo stare steso a pancia in su tipico del neonato fino ai due mesi di vita circa.

I neonati iniziano poi a girarsi su un fianco, poi a stare a pancia in sotto, successivamente a strisciare, gattonare, alzarsi in piedi e infine camminare.

Come può l’adulto sostenere questa prima fase di conoscenza SENSOMOTORIA?

Proprio dando la possibilità di compiere i primi movimenti di cui è capace in completa libertà, comodità e sicurezza.

Nel primo trimestre di vita del bambino possiamo iniziare a strutturare la sua camera mettendo a terra dei morbidi futon sui quali adagiarlo.

L’embrione ormonale – Il futon

Sulla parete affianco ai futon metteremo uno specchio nel quale potrà iniziare ad osservarsi.

Con un corrimano di legno che lo aiuterà dapprima ad afferrare dei piccoli oggetti pendenti, poi lo sosterrà quando inizierà a voler alzarsi in piedi.

Possiamo spargere qualche oggetto anche alla portata delle sue manine i semplicemente da osservare.

A tal proposito in questa seconda puntata scopriremo come costruire mobiles e palestrine fai da te!

L’embrione spirituale – La tipica culla Montessoriana

Inoltre possiamo utilizzare, fino ai 4 mesi circa, la tipica culla Montessoriana, che consente al neonato di osservare ciò che lo circonda (non avendo sponde laterali alte), e avendo la possibilità di essere vicino ai propri cari, grazie alle ruotine che consentono agevoli spostamenti nello spazio.

L'embrione ormonale
L’embrione spirituale – Gli oggetti pendenti

Per scoprirne di più e vi siete persi la seconda puntata o le altre puntate puoi riascoltarle sul nostro canale YouTube.

Se invece vuoi sentire le prossime collegati alla pagina www.radiocalibro.it