Educare alla libertà

“L’uomo che fa da sé concentra le forze sulle proprie azioni, conquista se stesso, moltiplica il suo potere e si perfeziona. Bisogna fare delle generazioni future uomini potenti, cioè indipendenti e liberi.”

M. Montessori, Educare alla libertà.

In questo sesto appuntamento radiofonico esamineremo il periodo di sviluppo del bambino che va dai 12 ai 15 mesi.

È un momento cruciale dato che, in linea di massima, è questo il trimestre in cui il bambino comincia a camminare, a mangiare da solo, ad esprimere attraverso i gesti e le prime parole i propri bisogni e desideri.

Giocando si impara – Educare alla libertà

Ecco che il “compito” dell’adulto – educatore si colora dunque di un impegno ancora maggiore, rispetto alle fasi precedenti, ad aiutare il bambino a fare DA SÉ, insegnando quanto più è possibile ad essere autonomo.

Osserveremo che se lasciamo il bambino libero di esprimersi, egli sarà naturalmente predisposto ad imparare, gradualmente, a prendersi cura di sé, del proprio corpo e degli oggetti che lo circondano.

Desidera imparare a lavarsi le mani e i denti da solo, salire le scale, aiutare la mamma nelle piccolo faccende domestiche come mettere e togliere i vestiti nella lavatrice, giocare a lavare con spugnetta e sapone delle piccole stoviglie etc…

Il bambino adora le ATTIVITÀ DI VITA PRATICA, che non a caso hanno un ruolo centrale nel metodo pedagogico messo a punto dalla nostra musa.

Parallelamente, egli è sempre più abile e desideroso di adoperare le sue manine, si compiace nel riuscire a compiere azioni semplici ma raffinate: vedremo come si concentrerà.

Ad esempio, nel tentativo di infilare delle fish in una fessura stretta.

Giocando si impara – Educare alla libertà

Inizierà a voler travasare l’acqua da una brocca ad un bicchiere, vorrà trasportare oggetti anche pesanti per sviluppare forza muscolare ed equilibrio!.

Quindi l’adulto si fa sempre più spettatore e sostegno adeguato alle richieste del bambino, unico vero PROTAGONISTA del suo sviluppo e COSTRUTTORE della propria personalità.

di Veronica Marrone Baquero