File al Botteghino del Teatro dell’Unione di Viterbo.

Erano anni che che non succedeva.

È bastato annunciare l’apertura delle vendite della stagione operistica per far sì che si creasse una lunga fila e ressa al botteghino del teatro dell’Unione di Viterbo.

Una vera e propria caccia al biglietto per accaparrarsi un posto nel meraviglioso gioiello della città da poco riaperto al pubblico dopo una lunga ristrutturazione. L’inaugurazione ufficiale della stagione d’opera sarà il 28 febbraio prossimo, giovedì grasso, con il capolavoro di Gioachino Rossini Il barbiere di Siviglia con la regia dell’eclettico Pippo Franco, per la prima volta alle prese con una regia nel teatro musicale, pur essendone un grandissimo appassionato e cultore.

La reazione della città di Viterbo a questa nuova iniziativa culturale è stata subitanea ed entusiastica tanto da presagire un tutto esaurito in tempi record.

Non resta che consigliare di affrettarsi per prenotare un posto in teatro prima dell’auspicato sold out.

Per conoscere la nuova stagione clicca —> QUI